Il nuovo numero di Charta Sporca, “Distopie”, si presenta a Trieste

Il genere della distopia – dalla letteratura al cinema – sta vivendo una nuova primavera, suscitando un interesse di pubblico sempre maggiore. Al tempo stesso le narrazioni distopiche sembrano tremendamente vicine al nostro quotidiano (la serie “Black Mirror”, ormai un cult, ne è un esempio emblematico). Cosa significa? E cosa vuol dire pensare le possibilità del futuro nei tempi rapidissimi e caotici della nostra contemporaneità?

È (anche) attorno a queste domande che si interroga il nuovo numero monografico di Charta Sporca, che presenteremo venerdì 16 novembre nella Casa della Musica (via dei Capitelli 3, Trieste) alle ore 18.30.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*