A lezione nella “scuola del sospetto”: tre incontri organizzati da Charta Sporca

Nell’ambito del pensiero contemporaneo grande influenza hanno esercitato (ed esercitano ancora) quelli che il filosofo Paul Ricoeur ha chiamato i maestri della “scuola del sospetto” – Karl Marx, Friedrich Nietzsche e Sigmund Freud. Pur nella diversità della loro indagine, nei tre pensatori possiamo individuare un elemento di radicale “sospetto” verso quelle che, fino ad allora e in diversi campi, venivano ritenute verità inossidabili.

Non è allora un caso che la loro lezione sia stata ripresa, da diversi autori contemporanei, proprio nella pratica di un pensiero critico: Michel Foucault, Gilles Deleuze e Jacques Lacan sono i tre nomi che abbiamo scelto per degli incontri che intendono indagare gli insegnamenti della scuola del sospetto mostrandone la scottante attualità.

27 giugno ore 21, Marx e Foucault: Davide Pittioni e Carla Troilo.
4 luglio ore 21, Freud e Lacan: Anna Cicogna e Lilli Goriup.
11 luglio ore 21, Nietzsche e Deleuze: Davide Pittioni e Stefano Tieri.

Gli appuntamenti, il cui taglio vuole essere divulgativo, sono liberi e aperti a tutti, e si terranno all’aperto al “Molo pescheria” (dietro la gelateria “Il pinguino”) di Trieste. In caso di maltempo, ci si sposterà nella libreria In der Tat (via Diaz 22).

Rispondi

Commenta per primo!

Avvisami
avatar
wpDiscuz