Tag Archives: immigrazione

Il lupo e l’agnello

di Ruben Salerno La paura è la via per il Lato Oscuro. All’ira essa conduce, l’ira all’odio; l’odio conduce alla sofferenza… Il nostro è un paese civile, dicono, mica come quegli zotici guerrafondai degli americani. Al contrario degli USA, questo sì che è un paese per vecchi. Il clima temperato, la proverbiale buona cucina, l’accoglienza e i paesaggi stupendi lo

Una contro-propaganda sull’immigrazione

di Andrea Muni L’Europa ha scoperto di recente di avere un’emergenza immigrazione. Il fenomeno migratorio messosi in moto a causa della destabilizzazione militare e politica del Medio Oriente e dell’Africa Nord Orientale è soltanto agli inizi e la sua crescita non potrà che rivelarsi esponenziale (almeno finché i problemi politici dei luoghi di provenienza dei migranti non saranno risolti, il

Esaminare la repressione con Marx: “drenaggio” degli immigrati e lotta alla sovrappopolazione carceraria

di Fabienne Brion Delinquenza ed etnicità Alla constatazione secondo cui “la prigione serve a ridurre i crimini” Michel Foucault opponeva, già nel 1975, l’ipotesi che la prigione, piuttosto, abbia come propria funzione essenziale quella di “produrre la delinquenza, vale a dire un tipo specifico, politicamente ed economicamente meno pericoloso (e al limite utilizzabile) di illegalismo; [la prigione serve inoltre, secondo Foucault]

Le città invisibili

di Lilli Goriup Il fenomeno migratorio è andato costituendosi nel discorso pubblico come emergenza o allarme “immigrazione” negli ultimi vent’anni, e in particolar modo negli ultimi tempi, a partire dalla tragedia al largo di Lampedusa (2013), in seguito alla quale i media e il discorso politico hanno aumentato il focus dell’attenzione sul tema. Lilli Goriup

imMIGRA(N)TI

Ruben Salerno: Come ciclicamente accade, in quest’ultimo mese abbiamo assistito alle tragedie degli immigrati morti nelle acque antistanti Lampedusa e, come altrettanto spesso accade, si è scatenato tutto il circo mediatico e d’opinione: politici che gridano “Vergogna!” (a chi poi?), talk show con servizi strappalacrime sui sopravvissuti e sulle loro odissee, sfilate di benpensanti che propongono questa o quella soluzione…